Inventari e consulenza scientifica

Neue Aargauerstrasse

La «Neue Aargauerstrasse» presso Schönbühl BE; selciato del 18º secolo



IVS-GIS (esterno)

Site internet de l’IVS (OFROU) (esterno)

Vent’anni di lavoro per una sola impresa: l’Inventario delle vie di comunicazione storiche della Svizzera

L’Inventario delle vie di comunicazione storiche della Svizzera IVS rappresenta una prima mondiale: per incarico della Confederazione, ViaStoria ha allestito un repertorio cartografico e descrittivo delle strade e delle vie che, per la loro importanza nel traffico o per la sostanza morfologica che conservano, sono considerate d’importanza nazionale. I lavori si hanno concluso fine 2003.

Come l’Inventario federale degli abitati meritevoli di protezione (ISOS) e l’Inventario federale dei pesaggi, siti e monumenti naturali (IFP), anche l’IVS si fonda sull’articolo 5 della Legge federale sulla protezione della natura e del paesaggio (LPN). Costituisce uno strumento di protezione e salvaguardia degli elementi significativi del nostro paesaggio culturale e offre inoltre alla ricerca sul traffico e al turismo valide informazioni di base.

I lavori iniziati a metà degli anni Ottanta si hanno concluso fine 2003 nei termini previsti dall’incarico della Confederazione. Ciò costituirà un primo passo verso la protezione efficace delle vie storiche di traffico. Altri passi necessari saranno la consultazione dei cantoni sull’IVS, poi la sua messa in vigore da parte del Consiglio federale, quindi il suo inserimento nei compiti della Confederazione e una conseguente applicazione dei suoi risultati da parte dei cantoni. Questi compiti, come la pubblicazione in forma adeguata dell’IVS, sono affidati alla responsabilità del committente, l’Ufficio federale delle strade (USTRA).

Il metodo e il prodotto

Per gli inventari allestiti secondo l’articolo 5 LPN, la Legge federale sulla protezione della natura e del paesaggio prescrive la classificazione degli oggetti in una delle tre categorie d’importanza nazionale, regionale o locale. Nel nostro caso la classificazione è stabilita in relazione alla funzione di traffico storica di una via o in rapporto al suo valore morfologico, cioè delle tracce storiche/tradizionali ancora presenti nel terreno. Nell’inventario federale sono inserite solo le vie di comunicazione storiche d’importanza nazionale. L’Atlante topografico della Svizzera, più conosciuto come «carta Siegfried», realizzato alla fine del 19º secolo, serve da limite temporale per la definizione delle vie considerate nell’inventario.

Dopo un’analisi selettiva, indipendente dalla classificazione LPN che sarà considerata solo in seguito, la rete viaria storica repertoriata da queste carte è esaminata sul terreno per il rilevamento sistematico della sostanza storica che ancora conserva. Il rilevamento fornisce la base della carta del terreno inserita nella documentazione IVS. Con l’ausilio della letteratura storica, delle vecchie carte e dei documenti iconografici, viene poi valutata e documentata la funzione di comunicazione di ogni singola via. La ricerca storica e i risultati del rilevamento del terreno sono consegnate nella parte descrittiva della documentazione IVS e permettono di stabilire la classificazione LPN di ogni via di comunicazione, riproposta cartograficamente nella carta d’inventario.

Un comitato formato da rappresentanti di organizzazioni, università e ambienti politici, ha accompagnato il lavoro dell’IVS e ha vigilato sulla qualità del prodotto.

Carta del terreno IVS

 

carta d’iventario IVS